Monetizzazione video su Facebook con WondermarkEsattamente 10 anni fa nasceva una delle più imponenti macchine pubblicitarie del Web: Facebook Ads.

E oggi Facebook desidera mostrare più pubblicità alle persone che consumano video giornalmente e vuole creare un meccanismo di monetizzazione per tutti i fornitori di contenuti.

Fonti interne alle industrie pubblicitarie hanno confermato che Facebook inizierà a breve ad inserire degli annunci all’interno dei video stessi, il che permetterà di far scattare la monetizzazione per tutti i video visualizzati per almeno 20 secondi.

Per il momento Facebook sarà l’unico concessionario della pubblicità e condividerà il 55% di tutti i ricavi con editori e creatori di contenuti. Questa è la stessa somma offerta da YouTube che al momento domina il panorama pubblicitario dei video sul web.

Se questo nuovo meccanismo di monetizzazione video su Facebook prenderà il volo, questo potrebbe rappresentare un’ottima occasione per raccogliere proventi da video creati per qualsiasi tipo di pagina (sia essa una pagina aziendale, una pagina artista o di qualsiasi altro tipo).

Facebook, da un paio d’anni, ha cominciato a mostrare sempre più video e recentemente la società di Zuckerberg ha dichiarato che i suoi utenti hanno visto giornalmente 100 milioni di ore di video contenuti.

Ma, al contrario di tutte le imprese coinvolte nel settore pubblicitario, il CEO di Facebook ha proibito l’inserimento di annunci “pre-roll”, ovvero pubblicità prima che parta l’effettivo contenuto richiesto da un utente.

Questo ha significato fin’ora pochissimo (se non alcun) guadagno derivante dai video mostrati su Facebook, anche se moltissimi utenti e aziende stanno spendendo risorse considerevoli per implementare una massiccia presenza video sul social più diffuso al mondo.

E ha impedito diversi editori e detentori di diritti (ad esempio le associazioni sportive nazionali) a non pubblicare contenuti di valore su FB.

L’anno scorso Facebook ha cominciato a permettere ad alcuni editori la creazione di video sponsorizzati, il che ha permesso ad alcuni grossi canali quali Buzzfeed a generare un guadagno significativo dallo sfruttamento dei video sulla piattaforma.

Se per il momento Facebook non ha voluto pubblicare ufficialmente una data precisa, lo scorso autunno il Vice-Presidente di Facebook Dan Rose ha dichiarato che è possibile che nuovi annunci pubblicitari potranno essere inseriti nelle “Live” di Facebook all’inizio del 2017.

I parametri dei nuovi annunci pubblicitari inoltre suggeriscono che Facebook sta mettendo più importanza sul tempo speso dagli utenti per guardare video, piuttosto che il numero complessivo di video che loro guardano.

Fino adesso Facebook ha definitivo una “visualizzazione” ogni volta che un utente guarda un video per un minimo di 3 secondi. Questo calcolo è stato anche fonte di controversia nel settore media, specialmente per il fatto che Facebook inizia a riprodurre un video automaticamente non appena un utente scorre la sua bacheca.

Ma il nuovo annuncio pubblicitario previsto per la monetizzazione potrà essere riprodotto solamente se un utente ha visualizzato un video per almeno 20 secondi e potranno apparire anche in video superiori alla durata di 90 secondi. In altre parole Facebook sta dicendo ai suoi utenti: se vuoi monetizzare i tuoi video su Facebook devi realizzare video che possano catturare l’attenzione dei tuoi utenti e mantenerla.

Per maggiori informazioni sulla possibilità di abilitare la monetizzazione per i tuoi video su Facebook contattaci oggi stesso.